• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/00578 (5-00578)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-00578presentato daANZALDI Micheletesto diLunedì 1 ottobre 2018, seduta n. 53

   ANZALDI. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro della salute, al Ministro per i beni e le attività culturali. — Per sapere – premesso che:

   è notizia di questi giorni che, sulla base di un decreto regionale della regione siciliana, in territorio di Terrasini, in provincia di Palermo, è stata autorizzata la realizzazione di un sito privato di stoccaggio e compostaggio di rifiuti da 60 tonnellate al giorno;

   suddetto decreto autorizzativo assessoriale e dirigenziale escluderebbe il parere della Commissione di Valutazione di impatto ambientale e consentirebbe di realizzare questo impianto a poca distanza da una discarica chiusa nel 2003;

   vi è molta preoccupazione da parte degli abitanti che si sono costituiti in comitato e che hanno presentato legalmente la diffida alla regione a procedere nell'attuazione del progetto;

   vi è una legittima preoccupazione per la salute delle persone perché, addirittura, verrebbero trattati rifiuti pericolosi a differenza del progetto originario che invece escludeva tale ipotesi;

   il comune di Terrasini si è espresso più volte in maniera contraria al progetto;

   il territorio è a forte vocazione turistica, con importanti strutture ricettive, le più attrattive per Palermo, che vedrebbero compromessa la propria attività, nonché quella di diverse realtà agricole di qualità, dalla presenza di un impianto con tale profilo;

   l'area si trova inoltre in un territorio inserito tra due siti di interesse comunitario: il piano denominato «Cala Rossa e Capo Rana», il secondo «Montagna Longa, Pizzo Montanello» e in prossimità dell'area archeologica lungo il fiume Nocella –:

   se il Governo sia a conoscenza di quanto riportato in premessa e quali iniziative intenda assumere, per quanto di competenza, al fine di tutelare un territorio di importante interesse ambientale prossimo a due siti di interesse comunitario e ad un'area archeologica, anche alla luce dell'esigenza di tutelare prioritariamente la salute dei cittadini di Terrasini, che potrebbe essere compromessa con la realizzazione dell'impianto di cui in premessa.
(5-00578)