• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/00519 (5-00519)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-00519presentato daDE MENECH Rogertesto diMartedì 25 settembre 2018, seduta n. 49

   DE MENECH. — Al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:

   la mancanza di copertura dei cellulari, non tanto per navigare su internet quanto per telefonare, è un disservizio grave che interessa turisti, escursionisti, scalatori ma anche i residenti nelle aree più periferiche;

   la Val Visdende, una valle alpina del Comelico situata nell'area dei comuni di San Pietro e Santo Stefano di Cadore, e la zona del Cansiglio, un vasto altopiano situato tra le province di Belluno, Treviso e Pordenone, sono bandiere di un problema molto più grande che si estende in tutto il territorio provinciale e non solo;

   lo stesso problema lo si riscontra a Fregona (Treviso) dove vi è una delle zone industriali più importanti del vittoriese, dove risiedono circa 500 abitanti e luogo di passaggio di turisti che raggiungono le località come le Grotte del Caglieron, il Cansiglio, e il Pizzoc, ma anche nella zona di Valsalega a confine tra i comuni di Sarmede e Fregona, al passo delle Crosetta, zona confine tra i comuni di Sarmede, Fregona, Cordignano e Caneva, nonché di confine tra le due regioni, Veneto e Friuli Venezia Giulia, sul Monte Pizzoc alcuni villaggi cimbri del Cansiglio tra i quali quelli di Vallorch nel comune di Fregona, e Pian Osteria e Campon nel Comune di Farra d'Alpago. Sono tutte aree prive della copertura telefonica mobile da parte di tutti gli operatori della telefonia. L'investimento sulle telecomunicazioni e la garanzia di copertura della rete mobile sono sempre più una priorità e una necessità, proprio per questioni di sicurezza. Spesso, infatti, dove non c'è la copertura non è possibile neanche contattare i numeri di emergenza;

   diventa sempre più impellente garantire a chi vive in queste zone o a chi ci viene in villeggiatura, la possibilità di chiamare i soccorsi in caso di necessità;

   i numerosi incidenti in montagna rivelano spesso come la provincia di Belluno sia priva e inaccessibile dal punto di vista delle telecomunicazioni;

   anche il Soccorso alpino Dolomiti bellunesi e l'azienda sanitaria locale hanno sottolineato come sia sempre più indispensabile un investimento di telecomunicazioni nelle aree non antropizzate, non abitate, così da garantire un servizio di pubblica utilità;

   l'economia di molte zone di montagna si basa principalmente sul turismo, sull'allevamento di bestiame da latte e la conseguente produzione di prodotti caseari di malga; la montagna vive con chi pratica il footing, con il semplice escursionismo, con la mountain-bike e con i cercatori di funghi. Il rischio è, pertanto, anche quello di un sempre maggiore abbandono della montagna;

   è necessario intervenire presso le compagnie telefoniche così da potenziare la copertura telefonica nell'intera area del Cansiglio e della Val Visdende e, più in generale, nelle zone montane bellunesi e del vittoriese –:

   quali iniziative, per quanto di competenza, il Governo intenda assumere al fine di agevolare una soluzione per l'increscioso e deleterio problema sopra segnalato.
(5-00519)