• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/00555 ZULIANI - Al Ministro dell'interno - Premesso che: sin dalla sua fondazione, ad opera del Regio decreto legge 27 febbraio 1939, n. 333, il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco è...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-00555 presentata da CRISTIANO ZULIANI
giovedì 13 settembre 2018, seduta n.036

ZULIANI - Al Ministro dell'interno - Premesso che:

sin dalla sua fondazione, ad opera del Regio decreto legge 27 febbraio 1939, n. 333, il Corpo nazionale dei Vigili del fuoco è imperniato su due componenti, quella di ruolo e quella volontaria;

la coesistenza e lo sviluppo numerico e professionale delle due componenti, anche grazie alle risorse stanziate dal Ministero dell'interno, ha consentito ai Vigili del fuoco di intervenire in modo tempestivo e risolutivo in occasione di numerose emergenze incorse in varie zone del nostro Paese;

la componente volontaria ha reso possibile garantire un soccorso tecnico urgente e tempestivo, oltre che professionale, per molte località piccole e decentrate, in modo non dissimile rispetto a quanto accade per le zone più centrali e popolate;

considerato che:

negli ultimi anni il sistema è in crisi, anche a causa di una serie di politiche tendenti a spostare le risorse principalmente sul versante della componente di ruolo, a scapito di quella volontaria;

la carenza di risorse rende difficile garantire l'operatività di molti presidi e, soprattutto nel corso dell'ultimo triennio, ha portato alla chiusura di numerosi distaccamenti sul territorio;

in particolare, nella provincia di Verona, il distaccamento volontario di Bovolone, inaugurato nel 2008, ha assicurato fino ad oggi un valido e strategico aiuto ai cittadini in difficoltà, con oltre 1.400 interventi di soccorso effettuati nel territorio di competenza e nei territori circostanti, aventi un bacino di oltre 50.000 cittadini, nonché, talvolta, su tutto il territorio provinciale;

la sede volontaria di Bovolone si trova oggi in forte difficoltà, a causa del passaggio di un consistente numero di volontari presso il nuovo distaccamento di Villafranca, reso operativo negli ultimi giorni;

la drastica riduzione di personale volontario disponibile comporta una sensibile riduzione dell'operatività del distaccamento, che, se non adeguatamente sostenuto e aiutato, alla lunga potrebbe essere costretto a chiudere,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia informato di tali vicende;

se e quali iniziative intenda assumere affinché siano avviate, attraverso idonee misure di sostegno e sviluppo, politiche a favore della componente volontaria dei Vigili del fuoco;

quali iniziative intenda assumere al fine di sostenere la sede volontaria di Bovolone e scongiurarne la possibile chiusura.

(4-00555)