• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/00421 (5-00421)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-00421presentato daTERZONI Patriziatesto diMercoledì 12 settembre 2018, seduta n. 43

   TERZONI, DAGA, DEIANA, D'IPPOLITO, FEDERICO, ILARIA FONTANA, LICATINI, ALBERTO MANCA, ROSPI, RICCIARDI, TRAVERSI, VARRICA, VIANELLO, VIGNAROLI, ZOLEZZI, GALLINELLA e CIPRINI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:

   il progetto viario della Quadrilatero spa, che interessa le regioni Umbria e Marche, prevede il completamento e l'adeguamento di due arterie principali (Foligno-Civitanova Marche strada statale 77 e Perugia-Ancona strada statale 76 e 318), della Pedemontana Fabriano-Muccia/Sfercia e di altri interventi viari, idonei ad assicurare il raccordo con i poli industriali esistenti e a migliorare l'accessibilità alle aree interne delle regioni interessate;

   si è appreso che i sindacati e la ditta Astaldi, responsabile dei lavori, non sono giunti a un accordo riguardo al licenziamento di 59 dipendenti su 147 che lavorano nei cantieri di Fabriano. La Astaldi ha fatto sapere che avrebbe rinunciato ai finanziamenti solo in caso di riunione con il Cipe, programmata per agosto ma mai svolta. In discussione c'è lo sblocco dei finanziamenti e l'approvazione di una specifica variante per il completamento dei lavori delle due ultime gallerie, con lo stanziamento di 9 milioni di euro, la variante 6 per la strada statale 76, e l'approvazione e il finanziamento del terzo e quarto lotto della Pedemontana, circa 100 milioni;

   recentemente sono stati sbloccati i lavori del secondo lotto, Pedemontana tra Castelraimondo e Matelica, sempre affidati ad Astaldi;

   a luglio il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti aveva fatto sapere che «la tratta del sub-lotto 1.1, che determina un maggior fabbisogno di 9,900 M€ rispetto alle previsioni contrattuali, è stata approvata in linea tecnica dalla Società Quadrilatero in data 15 marzo 2018 e trasmessa al Ministero per l'approvazione del CIPE. Tale intervento consente la realizzazione e messa in esercizio dell'intero tratto della SS76 adeguato al decreto legislativo n. 264/06 (sicurezza gallerie in Rete TEN-T), ivi comprese le due gallerie San Silvestro e Gola della Rossa (di lunghezza complessiva metri 1400 circa) oggetto della perizia di variante, ciò anche in ragione dell'interesse generale connesso alla fruibilità in maggior sicurezza dell'infrastruttura»;

   la sicurezza della circolazione nel tratto stradale interessato risulta gravemente compromessa dalle presenza di numerose deviazioni e variazioni temporanee dei limiti di velocità, nonché dalla non completa regimentazione idraulica della piattaforma stradale a causa dell'interruzione dei lavori –:

   se intenda fornire indicazioni in merito alla programmazione dei lavori per il completamento dell'intero progetto della Quadrilatero, con particolare riferimento alla ripresa dei lavori sulla strada statale 76.
(5-00421)