• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/00559 (4-00559)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-00559presentato daDONZELLI Giovannitesto diMartedì 26 giugno 2018, seduta n. 19

   DONZELLI, BUTTI, FOTI e ZUCCONI. — Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro per la pubblica amministrazione. — Per sapere – premesso che:

   secondo il regolamento (CE) 66/2010 l'ecoetichetta europea (EU ecolabel nella dicitura inglese) è un marchio europeo usato per certificare il ridotto impatto ambientale dei prodotti o dei servizi offerti dalle aziende che ne hanno ottenuto l'utilizzo;

   per i materiali cartacei la certificazione ecolabel può essere data sia per prodotti in pura cellulosa sia per carta di recupero/riciclo;

   nel piano d'azione nazionale sul green public procurement (PANGPP) «Criteri ambientali minimi per l'affidamento del servizio di pulizia e per la fornitura di prodotti per l'igiene» pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 20 giugno 2012, al punto 5.3.4 «Prodotti ausiliari: caratteristiche dei prodotti in carta tessuto», si specifica che «I prodotti di carta tessuto forniti (carta igienica, rotoli per asciugamani, salviette monouso, etc.) devono rispettare i criteri di qualità ecologica stabiliti nella Decisione 2009/568/CE del 9 luglio 2009, che stabilisce i criteri ecologici per l'assegnazione del marchio comunitario di qualità ecologica “Ecolabel Europeo al tessuto carta”»;

   a quanto consta agli interroganti, in alcune selezioni per assegnazione di forniture di materiale igienico a enti pubblici, come ad esempio l'Ente circoli Marina militare, Circolo sottoufficiali piazza d'Armi, 15 – 19123 La Spezia (Allegato A al foglio 1878 del 14 giugno 2016) o il Palazzo di giustizia sede piazza Cavour (Rdo 1942604) si specifica che i prodotti offerti devono essere in pura ovatta di cellulosa, marchio di qualità ecologica ecolabel –:

   se il Governo abbia intenzione di assumere iniziative per modificare i criteri ambientali minimi per l'affidamento prevedendo l'obbligo di prodotti cartacei di recupero/riciclo;

   se il Governo abbia intenzione di assumere iniziative per evitare almeno che l'amministrazione pubblica escluda dalla partecipazione alle proprie selezioni per i materiali igienici i prodotti cartacei di recupero/riciclo, prevedendo come adesso solo quelli in pura cellulosa pur se ecolabel.
(4-00559)